magazine

MAGAZINE

La verifica degli impianti elettrici negli ambienti di lavoro

La verifica degli impianti elettrici negli ambienti di lavoro

Mantenere efficiente l’impianto elettrico sta diventando sempre più un punto centrale per l’esercizio delle proprie attività d’impresa.

Garantirne stabilità ed affidabilità è fondamentale per ridurre al minimo i fermi impianto e i rischi elettrici, al fine di ottimizzare la produzione e garantire la continuità del servizio.
Per questo, in tutti gli ambienti di lavoro è necessario che gli impianti elettrici siano correttamente condotti secondo quanto previsto dall’articolo 86 del Testo Unico (D.Lgs. 81/2008).

Tale articolo definisce la necessità di verificare lo stato di conservazione e di efficienza degli impianti elettrici ai fini della sicurezza e della continuità di servizio.

La verifica degli impianti elettrici negli ambienti di lavoro

IQT, società di ingegneria operante nel settore da più di vent’anni, propone il servizio di audit dedicato agli impianti elettrici installati nei luoghi di lavoro.

Questo servizio, erogato da tecnici esperti e preparati, si struttura in due fasi.

Fase 1: La prima consiste in un controllo della documentazione reperibile: elaborati di progetto, dichiarazioni di conformità e/o di rispondenza, documenti inerenti eventuali manutenzioni straordinarie. È durante questa fase preliminare che vengono avanzate eventuali richieste di integrazione della documentazione.

Fase 2: La seconda fase prevede un controllo direttamente in loco, mediante due tipologie di esame:

– esame visivo per la conformità di rispondenza degli impianti rispetto il progetto esecutivo, per il controllo dello stato dei componenti dell’impianto, per la prova del funzionamento delle protezioni e dei riarmi automatici.

– esame strumentale riguardante il controllo del coordinamento dei sistemi di protezione installati, la verifica della continuità dei conduttori di terra, di protezione ed equipotenziali, il test dell’efficienza dei dispositivi di protezione differenziali e la misura della corrente di cortocircuito e, infine, il calcolo della caduta di tensione della linea.

A conclusione dell’audit, il tecnico redigerà un report completo analizzando i dati raccolti ed esprimendo un parere terzo sull’idoneità tecnica dell’impianto, proponendo gli interventi di bonifica al fine di migliorare e ottenere impianti conformi a regola dell’arte.

Caso di Studio

Lo scopo dell’attività svolta è di verificare e/o migliorare l’affidabilità degli impianti elettrici a servizio di una stazione radio base, al fine di garantire la continuità di erogazione del servizio.

Si tratta di attività di verifica indirizzata a siti esistenti per accertare lo stato di manutenzione e conservazione, per valutare l’eventuale implementazione di nuove tecnologie, come ad esempio la rete 5G.

Omar Rossin
MEP Specialist