magazine

MAGAZINE

Il processo di ricerca e selezione in IQT

In questo articolo analizziamo il processo di ricerca e selezione del personale utilizzato solitamente dalle aziende ed il processo utilizzato all’interno di IQT.

Prima di procedere nell’illustrare le analisi svolte è necessario sottolineare come, il processo impiegato da IQT, sia unico e si differenzi rispetto ad altre tipologie. Esiste tuttavia un elemento comune a tutti processi di ricerca e selezione, cioè la volontà nel muoversi in parametri oggettivi di valutazione dei possibili candidati mantenendo una costante obiettività. Tuttavia ogni singola selezione non è prevedibile e/o misurabile poiché varia a seconda di molteplici fattori.

1 – Il Bisogno aziendale

Il bisogno aziendale annuncia l’inizio dell’intero processo di ricerca e selezione ed è da questo bisogno che vengono messe in evidenza le esigenze dell’azienda di nuovo personale. Il compito del responsabile della posizione ricercata è quello di presentare alle risorse umane una richiesta di assunzione di nuovo personale. Nella richiesta aperta è prevista una analisi del profilo, dei requisiti della posizione, del ruolo, dei tempi e della modalità di ricerca del candidato.

All’interno di IQT la ricerca e selezione del personale viene avviata tramite il gestionale interno dove i responsabili aprono la selezione di nuovo personale al settore risorse umane. Questa richiesta prevede la compilazione di diversi campi utili a delineare al meglio la figura ricercata, come ad esempio il titolo della posizione, il team e responsabile di inserimento, i requisiti richiesti, le soft skills, seniority, budget, sede di riferimento e priorità.

2 – Screening Curriculum Vitae

I Curriculum Vitae possono essere raccolti dall’azienda e dal recruiter in diversi modi, come ad esempio nel data base aziendale oppure tramite e-mail di segnalazione dei colleghi.

I CV arrivati in IQT nel database interno vengono quasi giornalmente visionati e classificati dal settore HR. Il Team HR è incaricato di ricercare e selezionare i candidati sulla base del ruolo di interesse, della business unit di riferimento e delle priorità condivise dall’azienda.

3 – Primo Colloquio – Conoscitivo

Dopo aver compiuto lo screening dei CV e stabilito l’affinità del profilo del candidato con la posizione ricercata in azienda, il primo contatto con il candidato può avvenire tramite un colloquio telefonico oppure tramite un colloquio conoscitivo, organizzato di persona o via telematica.

In IQT, a valle dello screening dei CV, i candidati vengono contattati telefonicamente o via e-mail per fissare un colloquio conoscitivo. Da 2020 a causa della pandemia da Covid-19 i colloqui vengono svolti da remoto tramite la piattaforma Teams di Microsoft.

Il primo colloquio, o colloquio conoscitivo, è utile come strumento di valutazione delle capacità relazionali del candidato e della sua possibile affinità con i valori, la mission e la vision aziendali. Per IQT questi aspetti sono fondamentali poiché rappresentano le linee guida del Business e dell’intera organizzazione.

In aggiunta alle classiche domande relative alle informazioni contenute nel Curriculum, durante questo primo incontro, al candidato viene presentata l’azienda, i suoi princìpi, di cosa si occupano le diverse aree di business anche grazie al supporto di materiale comunicativo.

Come già citato in precedenza, nel rispetto delle normative vigenti relative alla pandemia, IQT ha deciso di portare avanti la modalità di colloquio da remoto. Questa modalità rappresenta molteplici vantaggi poiché, azzerando le distanze geografiche tra le sedi di IQT e l’abitazione del candidato è possibile ottimizzare gli spostamenti e i consumi anche nell’ottica della sostenibilità ambientale.

4 – Secondo Colloquio – Tecnico

In questa fase il candidato sostiene un secondo colloquio e conosce i responsabili con i quali si interfaccerà direttamente durante la propria attività lavorativa.

In IQT, contestuale o successivo all’esito positivo del primo colloquio, segue un colloquio di natura tecnica dove il responsabile dell’area della posizione aperta incontra il candidato. Inoltre, nel colloquio tecnico possono essere previste anche delle prove pratiche, singole o di gruppo, a seconda dell’area di business o del settore in staff di riferimento.

5 – Proposta finale o mail di esito negativo

In questa fase, se non già fatto precedentemente, l’azienda definisce i termini contrattuali ed economici per la posizione aperta.

In questa fase IQT definisce i termini contrattuali ed economici che poi verranno proposti al candidato per una sua valutazione.

Qualora il candidato non risulti idoneo alla copertura del ruolo riceverà un feedback via e-mail.

6 – L’Onboarding

In seguito alla formulazione della proposta lavorativa ed economica e la sua conseguente accettazione da parte dal candidato, l’azienda avvia il procedimento di onboarding.

Il primo giorno in IQT il nuovo collega è accolto dai colleghi/e delle risorse umane e/o dal referente della sede e omaggiato con un kit di benvenuto loggato IQT. Durante la prima parte della giornata il settore HR introduce il nuovo collega ai sistemi di gestione interna impiegati in azienda, spiegandone il loro obiettivo e funzionamento corretto. Conclusa questa parte introduttiva, viene consegnata al nuovo collega la strumentazione informatica, passando poi al benvenuto e alla formazione con il proprio responsabile e il proprio team.

L’importanza delle Soft Skills

Il mercato del lavoro richiederà sempre di più competenze cross in più ambiti, come ad esempio: la comunicazione, gli analytics, la gestione dei sistemi digitali, la conoscenza di almeno due lingue e spiccate soft skills.

Oggi le aziende sono sempre più alla ricerca di candidati che, oltre a possedere le competenze specifiche adatte alla posizione dell’annuncio di lavoro, siano in possesso anche di abilità personali ed interpersonali grazie alle quali possano affrontare i diversi contesti lavorativi e che caratterizzano la loro rispettiva modalità di gestione delle eventuali criticità.

IQT ricerca persone che condividano i valori aziendali con passione e spirito di squadra e che abbiano un’innata propensione alle relazioni umane con un atteggiamento positivo e proattivo.

La realtà di IQT è estremamente dinamica e in crescita, a questo proposito la capacità di “mettersi in gioco” e di elasticità al cambiamento sono requisiti soft skills fondamentali.

Audrey Quinto – HR IQT Departement

Scopri tutte le posizioni lavorative aperte di IQT